Cos'è U-sense

Il progetto Smarty (Smart Transport for a Sustainable City) è un progetto finanziato dal governo della Regione Toscana a cui prendono parte tra i partner l'azienda toscana Softec e l'Università di Pisa, e prevede una durata che va dal 2012 al 2014.

Obiettivo del progetto è la realizzazione di una piattaforma ICT che permetta lo sviluppo di servizi innovativi, promuovendo l'utilizzo di sistemi di trasporto flessibili come il car/bus pooling e il bike/car sharing. La piattaforma prevede l'integrazione di dati provenienti da centrali di monitoraggio e dispositivi di vario tipo distribuiti nell'ambiente cittadino e si propone di offrire servizi quali informazioni in tempo reale sulla mobilità, sulla disponibilità di parcheggi o di automobili per il car sharing, gestione dei pagamenti, etc., a cui l'utente potrà accedere tramite il proprio smart phone.

Un altro servizio pensato per gli utenti è la possibilità di consultare i dati acquisiti dal sistema per ottenere un percorso da una certa sorgente ad una certa destinazione, all'interno della città, che tenga conto della condizione attuale di traffico, eventuali ingorghi, mezzi di trasporto alternativi quali biciclette o car sharing, e del livello di inquinamento lungo il percorso tracciato.

Un ramo del progetto Smarty è quello che si occupa del Social Sensing, cioè del monitoraggio delle condizioni ambientali all'interno dell'area cittadina proprio con il fine di offrire la possibilità di conoscere in tempo reale il livello di inquinamento in certe zone di interesse, in punti critici quali ospedali, giardini, parchi pubblici, scuole, e di sfruttare questi dati per ottenere il percorso con la minor densità di fattori inquinanti secondo quelli che sono gli ultimi rilevamenti dei dispositivi sparsi nella città.